Lacrime di pixel

Lo sfarfallio del neon. Luce piatta e andata. L’occhio che brucia e cortocircuita. Davanti allo schermo tremolante: che controlla la tua attività. E sei ancora in grado di gestire un’attività che non sia monitorata? Ho i miei seri dubbi. Con l’occhio che gronda nuovi liquidi infetti. Perché anche le lacrime sono esaurite: o (comunque) lusso per pochi. Le tue, tutt’al più, sono lacrime di pixel. E il loro sgorgare delinea grafici astratti: sulla cui superficie, colui che sa, può esaminare stati variopinti [da colonizzare]. Ma il tuo occhio nulla conquista, perché di quella superficie è ormai stanco. Non ne riconosce neanche le tinte. E poi subentra il dito (tramite il mouse): che clicca sul pulsante “stampa”. Per produrre inutile carta. Fogli numerati infiniti. E tutto finisce. Vuoi sapere dove? Su indegne scrivanie di lurido legno. Massiccio materiale isolante: che prosciuga ogni forma di colore. E la routine dell’occhio stagna. Non ha niente da cui attingere. E – quindi – niente per cui piangere [un vero pianto – s’intende]. Le uniche pene sono solo indotte e l’occhio non è in grado di evitare il contagio. Perché non sa più distinguere: le sofferenze filtrate dal display – quali sono le reali, oppure quelle per cui (realmente) ne vale la pena? E il bulbo seguita a irritarsi, nel qualificato quotidiano produttivo. Tanto in farmacia c’è il collirio. E così si procede: avanti per inerzia. Perché l’occhio non vuole produrre alcuno sforzo per distogliere lo sguardo, ha troppa paura per rivolgerlo altrove.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...